CORTE DEI CONTI, 30 REFERENDARI, DATE PROVE SCRITTE


Si conferma che le prove scritte del concorso, per titoli ed esami, a trenta posti di referendario nel ruolo della carriera di magistratura della Corte dei conti, indetto con decreto presidenziale del 19 luglio 2018, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – del 31 luglio 2018, si svolgeranno nei giorni 9, 10, 11 e 12 aprile 2019, presso l’Ergife Palace Hotel, via Aurelia, n. 619, Roma.

E’, altresi’, confermata la data dell’8 aprile 2019 per la consegna dei codici e degli altri testi di legge, secondo l’ordine alfabetico e le modalita’ gia’ comunicate con l’avviso del 5 febbraio 2019, consultabile sul sito istituzionale della Corte dei conti all’indirizzo: http://www.corteconti.it/cittadini_pa/amministrazione_trasparente/ban
di_di_concorso/concorsi_magistratura/concorso_30_posti_referendario/ nonche’ sul portale «concorsionline». Il presente avviso riveste, a tutti gli effetti, valore di notifica.

COMUNE DI LIVORNO, 15 GEOMETRI


Procedura selettiva pubblica, per esami, per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato e pieno di n.13 unità eventualmente elevabili, nel profilo “Amministrativo” – cat. D

SCADENZA E MODALITA’ DI ISCRIZIONE:

La relativa domanda di ammissione dovrà essere prodotta e inviata esclusivamente tramite procedura  telematica, con modalità e link specificati nel Bando allegato, entro e non oltre le ore 13 del giorno 04/04/2019.

TITOLI DI STUDIO RICHIESTI:

Possesso del seguente titolo di studio: diploma di maturità di geometra (o equipollente) e  abilitazione all’esercizio della professione di geometra (o equipollente

MATERIE E PROVE:

La  procedura si articola in:•una prova preselettiva consistente nel risolvere in un tempo prestabilito quiz conrisposta multipla predeterminata di natura psico-attitudinale, di cultura generale e/o vertenti sulle materie oggetto delle prove scritte. A tale scopo la commissione potràavvalersi del supporto tecnico di una società specializzata in selezione del personale ein procedure automatizzate. Saranno ammessi alla 1^ prova scritta i primi 150candidati, gli eventuali ex aequo della graduatoria formata a seguito della provapreselettiva e gli eventuali candidati ammessi alla prova scritta secondo quantoprevisto dall’ art. 20 comma 2bis della L. 104/1992. Il punteggio ottenuto nella provapreselettiva varrà esclusivamente per l’ammissione alla 1^ prova scritta e non sarà utileper la formazione della graduatoria di merito; 6

•una 1a prova scritta, di carattere teorico-dottrinale, sulle materie sotto indicate;

•una 2a prova scritta, scritto-pratica,consistente nella predisposizione di un atto tipicodell’amministrazione comunale mediante l’individuazione di procedure operative e/osoluzione di casistiche e/o stesura di elaborati, relazioni, progetti e/o schemi di atti

.una prova orale

Le materie di esame sono di seguito elencate: 1.Nozioni di diritto costituzionale, amministrativo e penale, con riferimento, in particolare,ai reati contro la Pubblica Amministrazione;2.normativa in materia di appalti pubblici di lavori (D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.);3.normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, conparticolare riferimento ai cantieri temporanei e mobili;4.normativa nazionale e regionale in materia urbanistica, edilizia, beni culturali epaesaggio;5.nozioni in materia di espropriazioni per pubblica utilità;6.elementi di topografia ed estimo;7.costruzioni edili, stradali ed idrauliche;8.contabilità dei lavori pubblici, esame dei prezzi, preventivazione ed esecuzione delleopere;9.elementi di diritto civile, con particolare riferimento al Libro Terzo del Codice Civile(Della proprietà);10.nozioni sull’ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 267/00 e s.m.i.);11.codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR 62/2013 e s.m.i).;12.principi generali e regole dell’attività amministrativa, procedimento amministrativo,privacy, trasparenza e accesso (legge 241/1990, D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 196/2003 ess.mm.ii.); nozioni generali sulla redazione di atti amministrativi a contenuto tecnico relativi alla gestione di un’opera pubblica;13.conoscenza riguardo le caratteristiche e modalità di utilizzo degli applicativi CAD e GIS;14.principi e nozioni generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze dellepubbliche amministrazioni, con particolare riferimento al personale dipendente deglienti locali (D.Lgs. 165/01 e s.m.i.) ed elementi inerenti il vigente CCNL Funzioni Locali;15.legislazione in materia di prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalitànella pubblica amministrazione (legge 190/2012 e s.m.i.).• una prova orale, vertente in un colloquio sulle materie sopra indicate.

Contestualmente alla prova orale si procederà: A) all’accertamento delle competenze informatiche relativamente ai più diffusiapplicativi; B) all’accertamento della conoscenza della linguainglese

LINK AL BANDO

 

COMUNE DI LIVORNO, 13 AMMINISTRATIVI


Procedura selettiva pubblica, per esami, per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato e pieno di n.13 unità eventualmente elevabili, nel profilo “Amministrativo” – cat. D

SCADENZA E MODALITA’ DI ISCRIZIONE:

La relativa domanda di ammissione dovrà essere prodotta e inviata esclusivamente tramite procedura  telematica, con modalità e link specificati nel Bando allegato, entro e non oltre le ore 13 del giorno 04/04/2019.

TITOLI DI STUDIO RICHIESTI:

laurea nelle discipline giuridico-economiche –Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio o equipollenti:Laurea di primo livello (L), Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM)appartenente ad una delle classi del nuovo ordinamento universitario (D.M. 509/99 oD.M. 270/04) o Diploma di Laurea (DL) vecchio ordinamento universitario equiparato aduna delle classi di laurea specialistiche o magistrali nelle discipline sopra indicate, aisensi dei Decreti Interministeriali 09/07/1999 e s.m.i..

MATERIE E PROVE:

La  procedura si articola in:•una prova preselettiva consistente nel risolvere in un tempo prestabilito quiz conrisposta multipla predeterminata di natura psico-attitudinale, di cultura generale e/o vertenti sulle materie oggetto delle prove scritte. A tale scopo la commissione potràavvalersi del supporto tecnico di una società specializzata in selezione del personale ein procedure automatizzate. Saranno ammessi alla 1^ prova scritta i primi 150candidati, gli eventuali ex aequo della graduatoria formata a seguito della provapreselettiva e gli eventuali candidati ammessi alla prova scritta secondo quantoprevisto dall’ art. 20 comma 2bis della L. 104/1992. Il punteggio ottenuto nella provapreselettiva varrà esclusivamente per l’ammissione alla 1^ prova scritta e non sarà utileper la formazione della graduatoria di merito; 6

•una 1^ prova scritta, di carattere teorico-dottrinale, sulle materie sotto indicate;

•una 2^ prova scritta, scritto-pratica,consistente nella predisposizione di un atto tipicodell’amministrazione comunale mediante l’individuazione di procedure operative e/osoluzione di casistiche e/o stesura di elaborati, relazioni, progetti e/o schemi di atti

Le materie di esame sono di seguito elencate: 1. Elementi di Diritto Costituzionale e dell’Unione Europea, diritto amministrativo e penale,con riferimento, in particolare, ai reati contro la pubblica amministrazione;2.Ordinamento Istituzionale, contabile e finanziario degli Enti Locali (D.lgs. 267/2000 ess.mm.ii); 3.Nozioni di Diritto Ambientale e della disciplina del Commercio; 4.Disciplina dei contratti nella Pubblica Amministrazione (D.Lgs. 50/2016, Dlgs. 56/2017 es.m.i.); 5.Procedimento amministrativo e diritto di accesso (Legge 241/1990 – D.P.R. 184/2006),Tutela della Privacy nelle Pubbliche Amministrazioni (D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 196/2003 es.m.i); 6.Norme generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche, con particolare riferimento al personale dipendente degli EntiLocali (D.Lgs. 165/2001) ed al vigente CCNL Funzioni Locali; 7.Disposizioni in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 445 ss.mm.ii.); 8.Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. 62/2013 e s.m.i);9. Norme generali in materia di disciplina sulla sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008e s.m.i.);10. Legislazione in materia di prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalitànella pubblica amministrazione (Legge 190/2012 e s.m.i.).•una prova orale vertente in un colloquio sulle materie sopra indicate.

Contestualmente alla prova orale si procederà: A) all’accertamento delle competenze informatiche relativamente ai più diffusiapplicativi; B) all’accertamento della conoscenza della linguainglese

LINK AL BANDO

 

RINVIO PROVE SCRITTE CONCORSO RIPAM MAECI


Per motivi organizzativi sono rinviate, a data che sara’ successivamente resa pubblica, le prove scritte relative ai due bandi di concorso «Ripam MAECI» per l’assunzione a tempo indeterminato di complessive duecentoventuno unita’ di personale, di cui centosettantasette funzionari da inquadrare nel profilo di funzionario amministrativo, contabile e consolare, e quarantaquattro funzionari nel profilo di funzionario dell’area della promozione culturale presso il Ministero degli affari esteri e cooperazione
internazionale, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 56 del 17 luglio 2018.

Le prove scritte, pertanto, non si terranno nel mese di marzo p.v. secondo il calendario pubblicato sul sito Ripam il 17 dicembre 2018, del quale e’ stato dato avviso nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», n. 100 del 18 dicembre 2018.

Il nuovo avviso contenente il calendario aggiornato, nonche’ la data di pubblicazione dell’elenco dei candidati ammessi a sostenerle sara’ pubblicato a partire dal 15 marzo 2019 sul sito internet http://ripam.formez.it almeno quindici giorni prima dello svolgimento della prova.
Alla prima data utile, di tale notizia sara’ dato avviso nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».
Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.

CONCORSI MEF – RISULTATO PROVE PRESELETTIVE E DATE PROVE SCRITTE TUTTI I PROFILI


PUBBLICAZIONE ELENCO DEGLI AMMESSI :

L’elenco degli ammessi alle prove scritte dei concorsi pubblici  per esami per l’assunzione a tempo indeterminato Codiciconcorso 01, 02, 03, 04 05, 06, verra’ pubblicato sui  siti http://www.mef.gov.it e https://www.concorsionline.mef.gov.it  il 6 marzo 2019.

Per quanto riguarda le prove scritte, si svolgeranno:

PER IL CONCORSO CODICE 01:

in Roma presso la scuola di formazione e aggiornamento personale penitenziario «G. Falcone», via di Brava n. 99 nei giorni 30 (prima prova scritta) e 31 (seconda prova scritta) maggio 2019 con inizio alle ore 8,00

PER IL CONCORSO CODICE 02:

presso la scuola di formazione e aggiornamento personale penitenziario «G. Falcone», via di Brava n. 99 nei giorni 10 (prima prova scritta) e 11 (seconda prova scritta) aprile 2019 con inizio alle ore 8,00.

PER IL CONCORSO CODICE 03:

presso la scuola di formazione e aggiornamento personale penitenziario «G. Falcone», via di Brava n. 99 nei giorni 22 (prima prova scritta) e 23 (seconda prova scritta) maggio 2019 con inizio alle ore 8,00.

PER IL CONCORSO CODICE 04:

presso la Scuola di formazione e aggiornamento personale penitenziario «G. Falcone» – via di Brava, 99 nei giorni 28 (prima prova scritta) e 29(seconda prova scritta) maggio 2019 con inizio alle ore 8,00.

PER IL CONCORSO CODICE 05:

presso la Scuola di formazione e aggiornamento personale penitenziario «G. Falcone» – via di Brava, 99 nei giorni 8 (prima prova scritta) e 9 (seconda prova scritta) aprile 2019 con inizio alle ore 8,00.

PER IL CONCORSO CODICE 06:

presso la Scuola di formazione e aggiornamento personale penitenziario «G. Falcone» – via di Brava, 99 nei giorni 17 (prima prova scritta) e 18 (seconda prova scritta) aprile 2019 con inizio alle ore 8:00.

Concorso Enav 37 posti di ispettore aeroportuale, diario delle prove


Con riferimento al concorso pubblico, per esami, per la copertura di trentasette posti di ispettore aeroportuale nei ruoli del personale dell’ENAC, area operativa, categoria C, posizione economica C1 di cui al CCNL del personale non dirigente, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 22 del 16 marzo 2018 – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», si rende noto, con valore di notifica a tutti gli effetti, che il numero dei candidati che hanno partecipato alle prove preselettive e’ risultato non superiore a dieci volte il numero dei posti messi a concorso. Pertanto, fermo restando quanto previsto dall’ultimo comma dell’art. 2 del bando di concorso riguardo alla facolta’ dell’ente di procedere in qualsiasi momento all’esclusione dei candidati che non siano in possesso dei requisiti di ammissione o che siano destinatari di sentenze penali di condanna ancorche’ non passate in giudicato che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro, tutti i partecipanti alla prova preselettiva sono ammessi a partecipare alle prove scritte.

Sul sito internet dell’ente (www.enac.gov.it), nella sezione «Bandi di concorso» e’ consultabile l’elenco dei candidati ammessi a partecipare alle prove scritte. Hanno diritto a partecipare, ferma restando la riserva sopra citata, anche i candidati esonerati dalla prova preselettiva ai sensi dell’art. 20 della legge n. 104/1992.

Si rende, altresi’, noto con valore di notifica a tutti gli effetti che le prove scritte del predetto concorso pubblico, per esami, a trentasette posti di ispettore aeroportuale nei ruoli del personale dell’ENAC, area operativa – categoria C, posizione economica C1 di cui al CCNL del personale non dirigente, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 22 del 16 marzo 2018 – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», si svolgeranno nei giorni 14 e 15 marzo 2019 presso l’Ergife Palace Hotel, sito in Roma – via Aurelia, n. 617, con inizio alle ore 8,30. I candidati, che entro la data del 14 marzo 2019 non abbiano ricevuto comunicazione di non ammissione al concorso, dovranno pertanto presentarsi in tali giornate entro le ore 8,30 per sostenere le prove.

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione di sessantasei allievi ufficiali all’Accademia della Guardia di finanza


CONCORSO 66 ALLIEVI UFFICIALE GUARDIA DI FINANZA

SCADENZA: 15 MARZO 2019

REQUISITI PRINCIPALI:

Possono partecipare al concorso:
…  gli ispettori, i sovrintendenti, gli appuntati e i finanzieri del Corpo che alla data del 1° gennaio 2019, non abbiano superato il giorno del compimento del ventottesimo anno di eta’

…. i cittadini italiani che:
1) abbiano, alla data del 1° gennaio 2019, compiuto il diciassettesimo anno di eta’ e non superato il giorno del compimento del ventiduesimo anno di eta’, vale a dire siano nati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1997 e il 1° gennaio 2002, estremi inclusi;
2) abbiano, se minorenni alla data di presentazione della domanda, il consenso dei genitori o del genitore esercente in via esclusiva la potesta’ o del tutore per contrarre l’arruolamento volontario nella Guardia di finanza;
…..

Tutti i candidati devono possedere, inoltre, un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione a corsi di laurea previsti dalle universita’ statali o legalmente riconosciute.

VAI AL BANDO PER TUTTI I DETTAGLI



				
	

AGENZIA ENTRATE 510 FUNZIONARI, RINVIO


Il diario e la sede d’esame per lo svolgimento della prova oggettiva attitudinale prevista dal punto 6 del bando di concorso della selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di complessive 510 unita? per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attivita? amministrativo-tributaria, saranno pubblicati con valore di notifica a tutti gli effetti il giorno 29 marzo 2019 nel sito internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.gov.it.

QUI LA COMUNICAZIONE UFFICIALE

IVASS – 15 POSTI ESPERTO DISCIPLINE GIURIDICHE


L’IVASS, in relazione alle esigenze derivanti dal costituendo organo di risoluzione stragiudiziale delle controversie  con la clientela relative alle prestazioni e ai servizi assicurativi, ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di quindici esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, da inquadrare nell’Area professionale/manageriale, profilo di esperto, livello retributivo 1.

SCADENZA:7 MARZO 2019

REQUISITI:
Sono richiesti i seguenti requisiti di partecipazione:
a) laurea magistrale o specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 100/110, o votazione equivalente, in una delle
seguenti classi:
giurisprudenza (LMG/01 o 22/S) o altra laurea equiparata ai sensi del decreto interministeriale 9 luglio 2009,
ovvero
diploma di laurea di vecchio ordinamento, conseguito con un punteggio di almeno 100/110, in una delle seguenti discipline:
giurisprudenza o altra laurea equiparata o equipollente per legge.

PROVE E MATERIE:
Nell’eventualita’ in cui pervenga un numero di domande di partecipazione al concorso superiore alle 1.000 unita’, l’IVASS, al fine di assicurare l’efficacia e la celerita’ della procedura selettiva, procedera’ ad una preselezione per titoli delle candidature per individuare i candidati da ammettere alla prova scritta (v. link al bando in fondo per dettagli)

Il concorso si articola in una prova scritta, nella valutazione dei titoli di merito e in una prova orale. Entrambe le prove si svolgeranno a Roma.

La prova scritta prevede lo svolgimento di tre elaborati in forma sintetica,  e di un elaborato in lingua inglese su temi di attualita’ sociale ed economica. La durata complessiva della prova verra’ stabilita dalla commissione fino a un massimo di cinque ore.
La prova orale consiste in un colloquio sulle materie oggetto della prova scritta e sul diritto processuale civile, secondo il programma di esame allegato, nonche’ in una conversazione in lingua inglese. Possono formare oggetto di colloquio l’argomento della tesi di laurea e le eventuali esperienze professionali maturate.

  • Diritto delle assicurazioni:
  • L’attivita’ assicurativa.
  • La riassicurazione e la coassicurazione.
  • Il ruolo dell’IVASS: poteri regolamentari, di intervento, di indagine, ispettivi e sanzionatori.
    La cooperazione dell’IVASS con le Autorita’ nazionali e comunitarie.  Le finalita’ della vigilanza assicurativa.
  • L’accesso al mercato assicurativo: le imprese nazionali, le imprese comunitarie e quelle extra-comunitarie.
    La disciplina Solvency II (direttiva 2009/138/CE e successive modifiche/integrazioni), con particolare riferimento:  alla struttura della regolamentazione: misure di primo, secondo e terzo livello; alle disposizioni in materia di riserve tecniche, di investimenti, di requisiti patrimoniali e di vigilanza sui gruppi assicurativi;  alle disposizioni in materia di governance e risk management.
  • Il regime proprietario delle imprese di assicurazione: aspetti sostanziali e procedurali.
    Il gruppo assicurativo come definito dal decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (Codice delle assicurazioni private).
    La gestione delle crisi d’impresa: le misure di salvaguardia, di risanamento e di liquidazione.
    La tutela degli assicurati e dei danneggiati nei rapporti con le imprese e gli intermediari di assicurazione anche alla luce del decreto legislativo 21 maggio 2018, n. 68 sulla distribuzione
    assicurativa: le regole di comportamento, di trasparenza e di correttezza, le sanzioni, la risoluzione stragiudiziale delle
    controversie.
  • L’intermediazione assicurativa: nozione, caratteristiche generali.
    Il contratto di assicurazione:
    disposizioni generali;
    il rischio e il premio;
    il sinistro e il danno;
    assicurazione in nome altrui, per conto di terzi e a favore di terzi.
    Le assicurazioni contro i danni.
    Le assicurazioni sulla vita.
    Le assicurazioni obbligatorie.
    Diritto privato:
    Le obbligazioni in generale. Le fonti delle obbligazioni. Le obbligazioni pecuniarie. L’adempimento. I modi di estinzione delle obbligazioni diversi dall’adempimento. L’inadempimento. Obbligazioni con pluralita’ di soggetti. Le modifiche soggettive del rapporto obbligatorio.
  • Il contratto in generale. Il contratto e gli atti unilaterali. Validita’ e invalidita’ del contratto. Rappresentanza. Effetti del contratto. Risoluzione e rescissione del contratto. Interpretazione
    del contratto.
  • La responsabilita’ precontrattuale. I principi di correttezza e buona fede.
  • La responsabilita’ contrattuale.
  • I contratti tipici: il contratto di assicurazione, la compravendita, il mutuo, l’appalto, il mandato, la mediazione, la fideiussione, la transazione.
    I contratti atipici: il contratto autonomo di garanzia, il brokeraggio assicurativo, il leasing.
  • La responsabilita’ civile.
    La responsabilita’ patrimoniale. Le cause di prelazione. La conservazione della garanzia patrimoniale.
  • I titoli di credito.
  • La successione nei rapporti contrattuali.
  • La tutela dei diritti: prescrizione e decadenza.  La normativa a tutela del consumatore: il «codice del consumo».
  • Le societa’ di persone e di capitali (elementi).
    Diritto amministrativo:
  • Il sistema delle fonti.
    Lo Stato e gli enti pubblici. Le Autorita’ amministrative indipendenti. In particolare, i poteri riconosciuti alle Autorita’ di controllo in ambito bancario, finanziario, assicurativo e della tutela della concorrenza.
  • Le situazioni giuridiche soggettive.
  • Il procedimento amministrativo: i principi enunciati dalla legge n. 241/1990; le fasi del procedimento; il responsabile del procedimento;
    le tipologie di accesso agli atti amministrativi.
  • Il provvedimento e gli altri atti amministrativi.
    Il silenzio della P.A.
  • I vizi del provvedimento amministrativo.
  • La responsabilita’ della pubblica amministrazione.
  • La giustizia amministrativa.
    Svolgimento di un elaborato in lingua inglese su temi di attualita’ sociale ed economica.Prova oraleOltre alle materie previste per la prova scritta e alla conversazione in lingua inglese:
    Diritto processuale civile
    Il processo ordinario di cognizione. In particolare:
    giurisdizione e competenza;
    presupposti processuali;
    gli ausiliari del giudice;
    le parti e i difensori;
    l’esercizio dell’azione civile, la domanda e la sua interpretazione;
    i poteri del giudice e i suoi limiti;
    gli atti processuali e le nullita’; principio di conservazione degli atti processuali;
    l’istruzione probatoria e le prove; onere della prova e onere di allegazione;
    sentenze; esecutorieta’, notificazione e correzione;
    sospensione, interruzione ed estinzione del processo;
    le impugnazioni: in particolare, il giudizio in Cassazione;
    il giudicato, limiti oggettivi e soggettivi.
    I procedimenti sommari. In particolare:
    il procedimento di ingiunzione;
    il procedimento cautelare;
    i procedimenti di istruzione preventiva;
    i provvedimenti d’urgenza.
    Gli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie.

    DOMANDA:

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 16,00 (ora italiana) del 7 marzo 2019 utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito internet dell’IVASS, all’indirizzo www.ivass.it

LEGGI IL BANDO IN ORIGINALE