84 Assistenti Amministrativi Regione Toscana


84 Assistenti Amministrativi Regione Toscana


SCADENZA: 20 marzo 2020


REQUISITI: diploma di maturità (+ altri, vedi link in fondo)


PROVE E MATERIE:

PRESELETTIVA:  quiz a risposta multipla sulle materie della prova scritta

PROVA SCRITTA:

elaborato scritto e/o questionario a risposte sintetiche, anche a carattere teorico-pratico

  • elementi di diritto europeo, con particolare riferimento agli aspetti istituzionali e alla disciplina dei fondi di cui al Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, pubblicato su Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 20 dicembre 2013;
  • elementi di diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione e al sistema delle fonti del diritto;
  • elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento ai principi in materia di azione amministrativa (semplificazione, trasparenza e accesso), alla disciplina del procedimento amministrativo e agli atti amministrativi, nonché all’attività contrattuale della pubblica amministrazione;
  • elementi di diritto regionale, con particolare riferimento allo Statuto e all’Organizzazione e al funzionamento dell’ordinamento della Regione Toscana;
  • elementi di finanza e contabilità pubblica e regionale, con particolare riferimento alle fonti normative e all’ordinamento contabile delle Regioni

PROVA ORALE:

oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, sulle seguenti materie:

  • elementi in materia di rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento ai diritti e doveri del dipendente e CCNL Funzioni Locali 2016/2018;
  • elementi in materia di protezione dati personali, anche in relazione al GDPR n. 679/2016;
  • strumenti applicativi informatici di base e strumenti web;
  • verifica della conoscenza di base della lingua inglese;
  • per i candidati non italiani sarà valutata l’adeguatezza della conoscenza della lingua italiana.

ISCRIZIONE:

La domanda di partecipazione è redatta e presentata in forma esclusivamente digitale, tramite il portale della Regione Toscana, raggiungibile dal sito istituzionale dell’Ente seguendo il percorso: “Amministrazione trasparente”- “Bandi di concorso”- “Bandi di concorso e avvisi”, alla voce “Concorsi per tempo indeterminato”, all’indirizzohttps://www.regione.toscana.it/-/bandi-di-concorso-e-avvisi


CORSO DI PREPARAZIONE: CLICCA QUI

LINK AL BANDO

84 Assistenti Amministrativi Regione Toscana

 

Ministero della Salute, 91 posti di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.


Ministero della Salute, 91 posti di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.


SCADENZA: 6 Marzo 2020

REQUISITI:

Laurea specialistica o laurea magistrale appartenente ad una delle classi delle lauree SNT/04/S Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione (DM 509/99) e LM/SNT4 Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione (DM 270/04).
– laurea appartenente ad una delle classi delle lauree SNT/04 Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione (DM 509/99) e L/SNT4 Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione (DM 270/04).
– diploma universitario in Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro istituito ai sensi della legge 341/1990;

+ Altri, leggi il bando integrale dal link a fondo pagina

MATERIE E PROVE:

Prova Preselettiva:

Nel caso in cui il numero dei candidati sia pari o superiore a 10 volte il numero dei posti messi a concorso, l’Amministrazione potrà procedere all’espletamento di una prova preselettiva per determinare l’ammissione dei candidati alle successive prove scritte.

L’eventuale prova preselettiva consisterà nella risposta ad una serie di quesiti a risposta multipla riguardanti le materie previste dal bando di concorso per l’espletamento delle prove d’esame, nonché sulla lingua inglese.

Prova scritta:

La prima prova scritta, di carattere teorico, consisterà nella redazione di un elaborato o nella soluzione di quesiti a risposta sintetica su una o più delle seguenti materie:

  • igiene dei trasporti e dell’ambiente (inclusi rifiuti e acque non per uso alimentare); igiene e sicurezza degli alimenti e delle bevande;
  • sanità pubblica veterinaria; sanità pubblica con particolare riferimento agli aspetti che riguardano le sostanze e i prodotti chimici, i prodotti medicinali, i dispositivi medici, i cosmetici, i biocidi, i fitosanitari;
  • patologie infettive umane e animali e loro prevenzione e gestione; profilassi internazionale;
  • elementi di diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro l’ambiente (Libro II , Titolo VI bis) e ai delitti dei pubblici ufficiali contro la P.A.

La seconda prova scritta, di carattere teorico – pratico, consisterà nella redazione di un atto o nella risoluzione di un caso pratico con relazione esplicativa riguardante gli ambiti di competenza del Ministero della salute.

Prova orale:

  • La prova orale consisterà in un colloquio sulle materie oggetto delle prove scritte nonché sulle seguenti materie:
  • organizzazione e funzionamento del Ministero della salute, nonché degli enti, istituti ed agenzie facenti parte del Servizio sanitario nazionale;
  • normativa sanitaria nazionale, comunitaria e internazionale;
  • elementi di procedura penale limitatamente alle funzioni e ai doveri degli ufficiali di polizia giudiziaria;
  • elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento ai diritti e ai doveri dei pubblici dipendenti e alla normativa in materia trasparenza e prevenzione della corruzione;
  • informatica, con particolare riferimento all’utilizzo del personal computer e dei software più diffusi, anche mediante una verifica pratica
  •  lingua inglese.

DOMANDA:

La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 12:00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – IV Serie Speciale – «Concorsi ed esami», utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito Internet del Ministero della salute all’indirizzo www.concorsi.sanita.it e seguendo le indicazioni ivi specificate. Per l’accesso alla procedura informatica è richiesto ai candidati il possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata personale attivo.

Sono considerate irricevibili le domande di ammissione al concorso prodotte con modalità diverse (es. posta, telefax, posta elettronica, ecc.).
La procedura di compilazione delle domande sarà attiva dalle ore 12:00 del giorno successivo dalla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale. Qualora l’ultimo giorno utile cada in un giorno festivo, il termine è prorogato alle ore 12:00 del giorno successivo non festivo.

Regione Toscana 89 posti di Funzionario Amministrativo


Regione Toscana 89 posti di Funzionario  Amministrativo

 

SCADENZA: 6 MARZO 2020

REQUISITI: Laurea triennale o specialista (v Link al bando in fondo alla pagina)

DOMANDA: è possibile presentare domanda a partire dal giorno successivo alla pubblicazione sul Burt, accedendo a questa pagina “Bandi di concorso e avvisi” nella sezione “Concorsi per tempo indeterminato” con indirizzo https://www.regione.toscana.it/-/concorsi-per-tempo-indeterminato-bandi-aperti.

MATERIE E PROVE:

Preselettiva:

Qualora il numero delle domande di partecipazione sia superiore a 500, l’amministrazione può procedere, tramite la commissione nominata per lo svolgimento del concorso, alla preselezione dei concorrenti mediante il ricorso a test selettivi atti a verificare la conoscenza delle materie d’esame

Sono esonerati dalla prova preselettiva i candidati con una invalidità superiore all’80%.

Prova scritta:

La prova scritta potrà essere svolta solto forma di di elaborato scritto e/o questionario a risposte sintetiche  – anche a carattere teorico pratico, colte a verificare le capacità applicative ed attitudinali dei candidati, anche con riferimento a specifici casi problematici, nelle materie di seguito riportate:

  • Diritto Europeo, con particolare riferimento agli aspetti istituzionali e alla disciplina dei fondi di cui al Regol. UE 1303/2013
  • Diritto Costituzionale, con particolare riferimento al Titolo V della Costituzione e al sistema delle fonti del diritto
  • Diritto Amministrativo, con particolare riferimento ai principi in materia di azione amministrativa (semplificazione, trasparenza, accesso) alla disciplina dei contratti pubblici, gare e appalti
  • Contabilità pubblica e regionale, con particolare riferimento ai principi contabili generali in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni
  • Elementi e strumenti di programmazione economic-finanziaria

Prova orale:

Oltre alle materie oggetto della prova scritta, verterà su:

  • Rapporto di lavoro alle dipendenze della PA
  • Data protection e sicurezza informatica
  • Strumenti applicativi informatici e web
  • Inglese

Il diario delle prove, o il loro rinvio, sarà pubblicato dal 12 Marzo 202o nella sezione “Concorsi e Avvisi sul personale” del sito della Regione Toscana.


LINK AL BANDO

Regione Toscana 89 posti di Funzionario  Amministrativo

CORSO DI PREPARAZIONE IN VIA DI DEFINIZIONE, CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI.

Ripam Campania. Calendario delle prove scritte categoria C


Ripam Campania. Calendario delle prove scritte categoria C

Calendario per cinque profili concorsuali. Si parte il 18 febbraio 2020

Si terranno, a partire dal 18 febbraio 2020, le prove scritte di cui al bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato, presso la Regione Campania e gli enti locali della Regione, di n. 1.225 unità di personale da inquadrare nella categoria C, per cinque profili concorsuali. Il calendario per gli ulteriori tre (CFC/CAM, AMC/CAM  e CIC/CAM) sarà fissato e reso noto a breve.

Le prove si svolgeranno al PALAPARTENOPE, Via Corrado Barbagallo, n. 115 di Napoli. 
Si riporta di seguito il calendario per i cinque profili concorsuali per i quali sono state fissare le date:
18 febbraio 2020 ore 8,30: profilo professionale CUC/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)
18 febbraio 2020 ore 14,30: profilo professionale ITC/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)

20 febbraio 2020 profilo professionale VGC/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi), i candidati sono convocati in due distinte sessioni, in ordine alfabetico a partire dalla lettera estratta “L”:
20 febbraio 2020 ore 8,30: i candidati da LA CIOPPA Rachele a AGOZZINO LAURA
20 febbraio 2020 ore 14,30: i candidati da AIELLO Annamaria a KILANI ALESSANDRO
21 febbraio 2020 ore 14,30: profilo professionale TCC (vai all’elenco dei candidati ammessi)
25 febbraio 2020 ore 8,30: profilo professionale SAC (vai all’elenco dei candidati ammessi)

Oltre ai candidati che hanno superato le prove preselettive, sono ammessi alle prove scritte i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, in base all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

All’atto della presentazione a sostenere la prova scritta, i candidati esonerati dalla prova preselettiva, dovranno altresì sottoscrivere un modulo di autocertificazione nel quale attestano, sotto la propria responsabilità, la veridicità di quanto indicato in sede di compilazione della domanda di partecipazione al concorso.
Tutti i candidati devono presentarsi puntualmente all’ora stabilita, con un valido documento di riconoscimento e la ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on line della domanda.
L’assenza dalla sede di svolgimento della prova nella data e nell’ora stabilita per qualsiasi causa, ancorché dovuta a forza maggiore, comporterà l’esclusione dal corso-concorso.
Le prove si svolgeranno secondo quanto stabilito all’art. 7 del bando. Come specificato nell’avviso allegato, i candidati avranno a disposizione 90 minuti per sostenere la prova scritta. I candidati sono inviati a prendere visione anche delle istruzioni pubblicate.

Ripam Campania. Calendario delle prove scritte categoria C


LEGGI QUI LA COMUNICAZIONE UFFICIALE

VEDI QUI I NOSTRI CORSI DI PREPARAZIONE

50 Assistenti parlamentari alla Camera dei deputati.


Concorso pubblico, per esami, a 50 posti di Assistente parlamentare della Camera dei deputati.


SCADENZA: scad. 1 marzo 2020

REQUISITI:

a) cittadinanza italiana; b) eta’ non superiore a trentacinque anni. Il limite di eta’ e’ da intendersi superato alla mezzanotte del giorno del compimento del trentacinquesimo anno; c) diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Qualora il titolo di istruzione richiesto sia stato conseguito all’estero, esso e’ considerato requisito valido per l’ammissione ove sia stato equiparato o dichiarato equipollente, ai sensi della normativa vigente, al titolo di istruzione di cui al primo periodo; d) idoneita’ fisica all’impiego

+ ALTRI, VEDI IL LINK AL BANDO IN FONDO

MATERIE E PROVE:

Gli esami consistono in una prova selettiva, tre prove scritte e una prova orale.

La prova selettiva:

consiste in 60 quesiti attitudinali, a risposta multipla e a correzione informatizzata, di cui 40 di carattere critico-verbale (comprensione verbale, ragionamento verbale e ragionamento critico-verbale) e 20 di carattere logico-matematico (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo e ragionamento critico-numerico). I quesiti oggetto della prova selettiva sono estratti da un archivio, validato dalla Commissione esaminatrice.

Le prove scritte sono tre:

a) la prima prova consiste nella risposta a un questionario, composto da nove quesiti a risposta aperta, tre per ciascuna delle materie elencate nell’allegato A, parte I. Il tempo a disposizione e’ di quattro ore;

b) la seconda prova consiste nella risposta a un questionario, composto da nove quesiti a risposta aperta, vertenti sulle materie elencate nell’allegato A, parte I, cosi’ ripartiti: tre quesiti relativi alla materia Sicurezza nei luoghi di lavoro, due quesiti relativi alla materia Primo soccorso, due quesiti relativi alla materia Prevenzione incendi, due quesiti relativi a Elementi di cerimoniale nazionale e internazionale. Il tempo a disposizione e’ di quattro ore;

c) la terza prova consiste nella risposta a un questionario composto da dieci quesiti a risposta multipla nella lingua inglese, volti all’accertamento delle conoscenze grammaticali e sintattiche, e dieci quesiti a risposta multipla nella medesima lingua inglese, volti all’accertamento della comprensione di un testo a carattere non specialistico. Il tempo a disposizione e’ di novanta minuti.

La prova orale:

consiste in un colloquio teso a completare la valutazione della preparazione e dell’aggiornamento culturale del candidato nelle materie di cui all’allegato A, parte II. La prova orale in lingua inglese consiste nella lettura e nella traduzione di un breve testo scritto in lingua, che costituisce la base per il colloquio.

DOMANDA:

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica, entro le ore 18,00 (ora italiana) del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo concorsi.camera.it raggiungibile anche dal sito istituzionale della Camera dei deputati camera.it. Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identita’ nell’ambito del Sistema pubblico di identita’ digitale (SPID). Chi ne fosse sprovvisto puo’ richiederla secondo le procedure indicate nel sito spid.gov.it

 

PUBBLICAZIONE DATE:

I candidati che non abbiano ricevuto comunicazione di esclusione dal concorso devono presentarsi per sostenere la prova selettiva nel giorno, nell’ora e nella sede che saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – del 7 aprile 2020.

 

 


LINK AL BANDO

Concorso Ripam per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Esito prove preselettive


QUI LE INFORMAZIONI SUL CORSO DI PREPARAZIONE ALLE PROVE SCRITTE

Ripam Formez ha  pubblicato l’elenco alfabetico  provvisorio degli ammessi alla prova scritta di cui concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 1.052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i beni e le attività culturali, per la copertura di posti presso gli uffici del Ministero.

La soglia minima di accesso è pari a 45,68

I candidati sono invitati a consultare il sito Ripam per le informazioni che riguarderanno le successive prove scritte e l’accesso agli atti on line attraverso il quale ciascun candidato potrà visionare il  proprio elaborato ed il punteggio conseguito.

clicca qui per la comunicazione ufficiale

DEVI SOSTENERE LE PROVE SCRITTE? CLICCA QUI PER IL NOSTRO CORSO DI PREPARAZIONE

CONCORSO CAMPANIA D RIPAM, PRIME DATE DELLE PROVE SCRITTE


CONCORSO CAMPANIA RIPAM, PRIME DATE DELLE PROVE SCRITTE
 
Si terranno, a partire dal 10 febbraio 2020, le prove scritte di cui al Corso-concorso per il reclutamento di n. 950 unità di personale da inquadrare in diversi profili professionali di Categoria D  presso la Regione Campania, il Consiglio Regionale della Campania e gli Enti locali della Regione (G.U. IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami” n. 54 del 9 luglio 2019), per cinque profili concorsuali. Il calendario per gli ulteriori tre (CID/CAM, ITD/CAM  e CUD/CAM) sarà fissato e reso noto a breve.
Le prove si svolgeranno al PALAPARTENOPE, Via Corrado Barbagallo, n. 115 di Napoli. 
Si riporta di seguito il calendario per i cinque profili concorsuali per i quali sono state fissare le date:10 febbraio 2020 ore 8,30: profilo professionale TCD/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)
11 febbraio 2020 ore 8,30: profilo professionale AMD/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)
12 febbraio 2020 ore 14,30: profilo professionale CFD/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)
13 febbraio 2020 ore 8,30: profilo professionale VGD/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)
13 febbraio 2020 ore 14,30: profilo professionale SAD/CAM (vai all’elenco dei candidati ammessi)

Oltre ai candidati che hanno superato le prove preselettive, sono ammessi alle prove scritte i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, in base all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. All’atto della presentazione a sostenere la prova scritta, i candidati esonerati dalla prova preselettiva, dovranno altresì sottoscrivere un modulo di autocertificazione nel quale attestano, sotto la propria responsabilità, la veridicità di quanto indicato in sede di compilazione della domanda di partecipazione al concorso.
Tutti i candidati devono presentarsi puntualmente all’ora stabilita, con un valido documento di riconoscimento e la ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on line della domanda.
L’assenza dalla sede di svolgimento della prova nella data e nell’ora stabilita per qualsiasi causa, ancorché dovuta a forza maggiore, comporterà l’esclusione dal corso-concorso.
Le prove si svolgeranno secondo quanto stabilito all’art. 7 del bando. Come specificato nell’avviso allegato, i candidati avranno a disposizione 90 minuti per sostenere la prova scritta. I candidati sono inviati a prendere visione anche delle istruzioni pubblicate.

 

COMUNE DI PARMA, 44 ISTRUTTORI DIRETTIVI AMMINISTRATIVI


COMUNE DI PARMA

Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di quarantaquattro posti di istruttore direttivo amministrativo, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato

SCADENZA: scad. 30 gennaio 2020


REQUISITI

Laurea Triennale di primo livello (Laurea) ovvero Diploma di Laurea (ordinamento previgente al DM 509/99) ovvero Laurea Specialistica (DM 509/99) o Laurea Magistrale (DM 270/04) + ALTRI (V il link al bando in fondo)


MATERIE E PROVE

PROVA PRESELETTIVA:

Qualora il numero dei candidati ammessi alla procedura fosse superiore a 500, verrà espletata una prova preselettiva consistente in quiz a risposta chiusa a scelta multipla sulle materie previste per le prove d’esame e/o sull’analisi e verifica delle abilità logico-matematiche, numeriche e di ragionamento.

A seguito della preselezione saranno ammessi alla prima prova scritta i primi 300 candidati posizionati

PROVE SCRITTE:

La PRIMA PROVA SCRITTA a contenuto teorico potrà consistere in test o quesiti con risposta chiusa o aperta sulle materie d’esame.

La SECONDA PROVA SCRITTA, contenuto teorico-pratico potrà consistere nella redazione di provvedimenti giuridico-amministrativi o tecnici, nell’analisi e/o soluzioni di un caso, nella risoluzione di una o più problematiche con individuazione di iter procedurali e/o percorsi operativi di fattibilità e/o simulazione di interventi con riferimento alle materie d’esame elaborazione di un programma o di un progetto, illustrazione di procedimenti organizzativi e gestionali.

PROVA ORALE:

La PROVA ORALE consisterà in un colloquio, individuale e/o di gruppo, di approfondimento delle tematiche trattate nelle prove scritte, del materiale del programma d’esame nonchè di verifica degli aspetti motivazionali e delle caratteristiche attitudinali del candidato

MATERIE:

RIFERIMENTI LEGISLATIVI

  •  Ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs 267/2000);
  • Ordinamento finanziario e contabile degli enti locali, Contabilità pubblica, Armonizzazione dei sistemi contabili;
  • Norme generale sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.Lgs. 165/2001);
  • Legge 241/1990 sul procedimento amministrativo;
  • Accesso agli atti, accesso civico e generalizzato;
  •  Riservatezza dei dati personali (D.Lgs 101/2018);
  •  Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs 82/2005);
  • Normativa in materia di appalti e contratti (D.Lgs 50/2016);
  • Normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza amministrativa;
  • Elementi di Diritto Amministrativo
  • Nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la P.A.;
  • Redazione atti amministrativi;
  • Codice comportamento, diritti e doveri dei pubblici dipendenti;

– Conoscenza lingua inglese e conoscenza programmi informatici più diffusi.

COMPETENZE TRASVERSALI (COMPORTAMENTI E CAPACITA’):

  • pianificazione e programmazione (capacità di pianificare e di organizzare le risorse disponibili)
  • coordinamento e sviluppo collaboratori (capacità di coordinare più persone)
  • problem solving e innovazione (capacità di comprendere le situazioni identificando le criticità e individuando soluzioni operative adeguato al contesto e migliorative)
  • autonomia (capacità di organizzare in modo autonomo e responsabile la propria attività lavorativa)
  •  lavoro di gruppo (capacità di integrazione e collaborazione nei gruppi di lavoro)
  • comunicazione (capacità di ascolto e di interazione nelle dinamiche relazionali)
  • orientamento al cambiamento e flessibilità (adattamento ai cambiamenti del contesto ambientale, normativo e organizzativo)

LINK AL BANDO

 

CONCORSO COMUNE DI CUNEO


COMUNE DI CUNEO

Corso-concorso pubblico in forma associata, per esami, per la copertura di quattordici posti di istruttore amministrativo

SCADENZA  30 gennaio 2020


REQUISITI:

Per l’ammissione al corso-concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

1)  cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell’Unione Europea — fermo restando in questo secondo caso i requisiti di godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza, adeguata conoscenza della lingua italiana e tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica di cui al DPCM 7 febbraio 1994 n. 174 — ovvero essere nella condizione prevista dall’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 s.m.i.;

2)  inesistenza di condanne penali, di procedimenti penali in corso o di stato di interdizione o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure che escludono, secondo le leggi vigenti, l’accesso ai pubblici impieghi. Non possono, altresì, accedere agli impieghi coloro che siano stati destituiti o dispensati ovvero licenziati senza preavviso da precedente impiego presso pubbliche amministrazioni;

3)  godimento dei diritti civili e politici;

4)  possesso di diploma di scuola media superiore, di durata quinquennale, valido per

l’immatricolazione a corsi di laurea universitari. Per il titolo di studio conseguito all’estero,

l’equipollenza deve essere dichiarata dall’autorità competente;

5)  posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva qualora a ciò tenuti;

6)  idoneità psico-fisica-attitudinale a ricoprire il posto di «Istruttore/Esperto amministrativo»;

7)  possesso della patente di guida di categoria B;

8)  per i soggetti appartenenti alle categorie protette individuati dall’articolo 1 e dall’articolo 18 della legge 12 marzo 1999, n. 68 s.m.i., che intendono far valere la relativa riserva: iscrizione nell’apposito elenco dei lavoratori disabili, tenuto dai Centri per l’impiego della propria provincia di residenza, ai sensi dell’articolo 8 della predetta legge;


PROVE:

Prova preselettiva per l’ammissione al corso formativo

Qualora i/le candidati/e ammessi a partecipare al presente bando superino il numero di 60 unità, la Commissione potrà valutare l’effettuazione di una prova di preselezione volta a verificare il possesso delle conoscenze tecniche minime utili a partecipare al corso formativo.

La prova di preselezione consiste in un test scritto con domande a risposta multipla sulle materie oggetto delle prove d’esame.

Il corso-concorso prevede le seguenti prove d’esame:

  1. Prova scritta/teorico pratica
  2. Prova d’informatica
  3. Prova orale

Le prove d’esame di cui all’articolo 11, verteranno sui seguenti argomenti:

  •  Diritto amministrativo e costituzionale;
  • Ordinamento degli enti locali [decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 s.m.i. «Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali»];
  • Nozioni di diritto penale, con particolare riguardo ai delitti contro la Pubblica amministrazione;
  •  Normativa in materia di Anagrafe, Stato civile ed elettorale;
  • Normativa e prassi in materia di acquisizione di lavori, opere, servizi e forniture [decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 s.m.i. «Codice dei contratti pubblici» e Linee Guida ANAC];
  • Norme sul procedimento amministrativo [legge 7 agosto 1990, n. 241 s.m.i. «Nuove norme sul procedimento amministrativo»;
  • Ordinamento finanziario e contabile degli enti locali e nuova contabilità armonizzata degli enti locali [decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 «Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle regioni e degli enti locali e dei loro organismi];
  •  Normativa in materia di trattamento dei dati personali [decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 s.m.i. «Codice in materia di protezione dei dati personali», come adeguato dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101 alle disposizioni del Regolamento UE n. 2016/679 (General Data Protection Regulation – GDPR)];
  •  Normativa in tema di anticorruzione e trasparenza [legge 6 novembre 2012, n. 190 s.m.i. «Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione»; decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 s.m.i. «Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni»];
  • Norme sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche [decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, s.m.i.].

Durante lo svolgimento delle prove scritte non sarà ammessa la consultazione di alcun testo.

PROVA SCRITTA/TEORICO-PRATICA

La prova scritta potrà consistere, a discrezione della commissione, in domande a risposta aperta, in un tema, ovvero nella predisposizione di un elaborato di contenuto teorico-pratico.

PROVA DI INFORMATICA

La prova di informatica è finalizzata ad accertare il grado di conoscenza delle apparecchiature, dei sistemi e delle applicazioni informatiche maggiormente diffusi.

PROVA ORALE (COLLOQUIO)

La prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, anche sulla conoscenza della lingua inglese, scritta e orale, che potrà essere verificata anche tramite un’attività di lettura, traduzione, comprensione e/o scrittura di un testo.


LINK AL BANDO

LINK AL CORSO DI PREPARAZIONE ON LINE

ASL ROMA 5 – 215 POSTI – VARI CONCORSI


ASL ROMA 5 – VARI CONCORSI


Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di

  • otto posti di dirigente farmacista, a tempo pieno ed indeterminato, area di farmacia, disciplina di farmaceutica territoriale, per le esigenze della ASL Roma 4, della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6s
  • sedici posti di collaboratore professionale sanitario, tecnico sanitario radiologia medica, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato
  • sei posti di dirigente farmacista, a tempo pieno ed indeterminato, area di farmacia, disciplina di farmacia ospedaliera, per le esigenze della ASL Roma 4, della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6, con la riserva di un posto in favore del personale precario
  • due posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area della medicina diagnostica e dei servizi, disciplina di neurofisiopatologia.
  • nove posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area medica e delle specialita’ mediche, disciplina di gastroenterologia, per le esigenze della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6.
  • tre posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area della medicina diagnostica e dei servizi, disciplina medicina legale, per le esigenze della ASL Roma 4 e della ASL Roma 5. 
  • tre posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area della medicina diagnostica e dei servizi, disciplina medicina legale, per le esigenze della ASL Roma 4 e della ASL Roma 5
  • trentasei posti di dirigente psicologo, a tempo pieno ed indeterminato, area di psicologia, disciplina di psicoterapia, per le esigenze della ASL Roma 4, della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6.
  • due posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area di sanita’ pubblica, disciplina di igiene degli alimenti e della nutrizione. 
  • venticinque posti di collaboratore amministrativo professionale, categoria D, a tempo pieno e indeterminato, per le esigenze della ASL Roma 4, della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6
  •  un posto di dirigente avvocato, a tempo pieno ed indeterminato. 
  • tredici posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area medica e delle specialita’ mediche, disciplina di pediatria, per le esigenze della ASL Roma 4, della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6. 
  • due posti di collaboratore professionale sanitario, terapista della neuro psicomotricita’ dell’eta’ evolutiva, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato. 
  • ventisei posti di collaboratore professionale, assistente sociale, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, per le esigenze della ASL Roma 4, della ASL Roma 5 e della ASL Roma 6.
  • nove posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area medica e delle specialita’ mediche, disciplina di psichiatria, per le esigenze della ASL Roma 4 e della ASL Roma 5. 
  • cinquantratre’ posti di dirigente medico, a tempo pieno ed indeterminato, area medica e delle specialita’ mediche, disciplina di medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza, per le esigenze della ASL Roma 4 e della ASL Roma 5, con la riserva di un posto in favore del personale precario in possesso dei requisiti di cui all’art. 20, comma 2, del decreto legislativo n. 75/2017.
  • un posto di collaboratore professionale sanitario, ortottista, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, riservato al personale precario in possesso dei requisiti di cui all’art. 20, comma 2, del decreto legislativo n. 75/2017

LINK AI BANDI