Genova, 28 Istruttori servizi tecnici


SCADENZA: 6 MAGGIO 2019

REQUISITI:

Oltre ai requisiti generali, i seguenti titoli di studio:

Nuovo Ordinamento: Diploma di maturita? Tecnologico – Indirizzo Costruzioni, Ambiente, territorio

oppure
2) Ordinamento previgente:Diploma di Geometra oppure Diploma di Perito Industriale in edilizia; oppure

3) Titolo di laurea assorbente e precisamente:

Diploma di laurea (DL)( vecchio ordinamento) in: Architettura

Ingegneria Civile
Ingegneria Edile
Ingegneria Civile per la difesa del Suolo e la pianificazione territoriale

Oppure

Laurea Specialistica (nuovo ordinamento) (DM. n. 509/99) in:

3/S Architettura del Paesaggio
4/S Architettura e Ingegneria edile-architettura 28/S Ingegneria Civile

Oppure

Laurea magistrale (nuovo ordinamento) (D.M. n. 270/2004) in:

LM- 3 Architettura del Paesaggio
LM -4 Architettura e Ingegneria edile-architettura LM -23 Ingegneria Civile
LM – 24 Ingegneria dei Sistemi Edilizi
LM – 26 Ingegneria della Sicurezza

Oppure

Laurea di primo livello (triennale) (nuovo ordinamento) (DM. n. 509/99) in: 04 Scienze dell’architettura e dell’Ingegneria Civile
08 Ingegneria Civile e Ambientale
Oppure

Laurea di primo livello (triennale) (nuovo ordinamento) (D.M. n. 270/2004) in:

L-17 Scienze dell’Architettura L-23 Scienze tecniche dell’Edilizia L-7 Ingegneria Civile e Ambientale

PROVE:

Preselezione

Le prove di esame saranno precedute da una preselezione la cui correzione potra? anche essere affidata ad una Societa? specializzata in selezione del personale e gestita con l’ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati.

L’eventuale preselezione consistera? in un questionario a risposta multipla avente ad oggetto le materie indicate come programma delle prove (scritte ed orali). I criteri di valutazione saranno preventivamente stabiliti dalla Commissione Esaminatrice.

Ai sensi dell’art. 25 – comma 9 della Legge 11/08/2014, n. 114 non sono tenuti a sostenere l’eventuale prova preselettiva i candidati di cui all’art. 20 comma 2-bis della Legge 104/1992 (persona affetta da invalidita? uguale o superiore all’80%). Tale circostanza dovra? risultare da apposita dichiarazione corredata da idonea certificazione allegata alla domanda di partecipazione.

Oltre ai candidati di cui al punto precedente, saranno ammessi a partecipare alle prove d’esame i 100 candidati che avranno ottenuto il miglior punteggio nell’eventuale preselezione, fatte salve eventuali parita? di collocazione all’ultimo posto utile all’uopo.

Il punteggio ottenuto nella prova preselettiva non sara? ritenuto utile ai fini della formazione della graduatoria finale di merito.

Nel caso di effettuazione di prova preselettiva, la verifica dell’ammissibilita? al concorso sara? effettuata dopo l’esito della preselezione e nei confronti dei soli candidati ammessi a partecipare alla prova scritta.

PROVE D’ESAME

Gli esami consisteranno in una prova scritta ed una prova orale. Programma d’esame

La prova scritta sara? volta ad accertare il possesso delle competenze proprie della professionalita? ricercata e potranno consistere nella redazione di un elaborato, di un progetto, nella formazione di schemi di uno o piu? atti amministrativi o tecnici oppure da piu? quesiti a risposta multipla con risposte gia? predefinite o da quesiti a risposta sintetica. Nel caso in cui la prova scritta consista nella somministrazione di un questionario a risposta multipla la correzione potra? anche essere affidata ad una Societa? specializzata in selezione del personale e gestita con l’ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati.

La prova scritta vertera’ sulle seguenti materie:

– Topografia;
– Costruzioni, tecnologia delle costruzioni;

– Problematiche relative al rilievo topografico (strumenti, poligonali, triangolazioni, livellazioni, tracciamenti) ed architettonico;
– Contabilita? dei lavori pubblici, computi metrici estimativi, analisi dei prezzi;
– Problematiche relative alla manutenzione, all’adeguamento e al recupero di edifici esistenti nonche? alla progettazione di edifici pubblici e infrastrutture di interesse comunale;

-Elementi di legislazione edilizia e urbanistica;

Normativa in materia di installazione e segnalazione di cantieri stradali; Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade

Codice dei Contratti;.
Elementi di legislazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro –
infrastrutture municipali.

Elementi normativi in materia di abbattimento delle barriere architettoniche; Elementi normativi in materia ambientale;
Regolamento edilizio;
Regolamento di igiene e del suolo;

Regolamento per la rottura del suolo pubblico e per l’uso del sottosuolo e delle

La prova orale, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, verterà altresi sui seguenti argomenti:

– Ordinamento degli Enti Locali (Testo Unico 18/08/2000, n. 267 e s.m. i.);

– Normativa in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi (Legge n. 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, DPR n. 445/00);

– Normativa in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n.196/03);

– Elementi sul rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche Amministrazioni (D.L.gs. 30/03/2001, n. 165, e s.m.i.; C.C.N.L Comparto Regioni ed Autonomie Locali);

– Diritti e doveri del pubblico dipendente;
Nel corso della prova orale verra? altresi? accertata la conoscenza della lingua inglese.

LINK: CLICCA QUI PER IL BANDO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *